23 novembre 2023 #CileDiverso #Colonne

Santiago 2023: cosa ci muove

Impostazioni di accessibilità

Rubrica di Rossana Dresdner, Direttrice Esecutiva della Fundación Imagen de Chile.

Per due settimane, i Giochi Panamericani hanno riunito in Cile più di 5.000 atleti provenienti dalle Americhe e quasi 1,5 milioni di spettatori, rendendolo un evento nazionale come pochi altri che abbiamo visto. È stato uno spazio di incontro e di celebrazione per l'intero Paese, di cui, a nostro avviso, avevamo bisogno. È stato emozionante vedere le sedi piene, persone di tutte le età, bambini, giovani, adulti e anziani, che vibravano con tutti i tipi di sport, molti dei quali molto diversi da quelli che di solito dominano gli stadi e gli schermi. E poi le medaglie cilene, più prolifiche che mai. Un entusiasmo trasversale, che ci ha colto quasi di sorpresa. Grinta, impegno, risultati, gioia, festeggiamenti. E orgoglio. Orgoglio cileno.

I Giochi Panamericani sono stati un'opportunità senza precedenti per sentirsi parte di un insieme e per esprimere la vera essenza del Cile al mondo. Per Imagen de Chile, questo non è un aspetto secondario. È ciò a cui ci dedichiamo. 

Ora abbiamo i Giochi Parapanamericani, pura espressione di forza, capacità di sforzo e di lavoro collaborativo, dedizione, misticismo, convinzione e valori. Crediamo che sia proprio questo il senso dell'immagine del nostro Paese. Dire al mondo che siamo capaci, che vogliamo, che crediamo. E, naturalmente, che possiamo. 

Siamo un Paese che ha affrontato molte sfide nella sua storia, ma che ha capito che il successo non è determinato dall'assenza di problemi, ma dalla capacità di alzarsi e affrontarli. Stiamo costruendo un Paese migliore. Stiamo avanzando, forse non così rapidamente come tutti vorrebbero. Ma stiamo procedendo in modo responsabile, con lo sguardo rivolto a un orizzonte più vicino che lontano.

I Giochi Pan Am e Parapan Am sono molto più di una competizione sportiva; sono una rappresentazione vibrante e dinamica della determinazione che ci anima: sforzo collettivo, aspirazioni per una vita e un mondo migliori e un costante promemoria del fatto che, con la volontà e lavorando insieme, non ci sono limiti a ciò che possiamo raggiungere. È questo che ci spinge.

Altre notizie correlate
03 maggio 2024 #Cile sostenibile #Colonne
08 marzo 2024 #CileDiverso #Colonne
01 marzo 2024 #CileGlobal #Colonne

Newsletter

Immagine del Cile