16 febbraio 2022 #Cile democratico #Cile diversificato #Cile sostenibile

Immagine dei Premi Cile 2022: vota sul nostro rrss per scegliere coloro che riflettono come il Cile sta creando il futuro

Impostazioni di accessibilità

È possibile partecipare attraverso i social network di Imagen de Chile per scegliere la persona e l'organizzazione che meglio incarna lo spirito del nostro Paese attraverso il talento e la creatività dei cileni. Ci sono cinque finalisti per categoria: scoprite chi sono qui.

Cercando di riconoscere coloro che meglio rappresentano come il talento nazionale stia creando un futuro migliore per il mondo, Imagen de Chile ha lanciato due premi che riconosceranno un'organizzazione e un individuo che rappresentano il contributo del Cile al mondo in termini di sostenibilità, qualità della vita e comunità.

"Da Imagen de Chile abbiamo aggiornato la nostra strategia di branding del Paese, che ha portato al concetto di "Chile Creating Future", basato sui contributi dei cileni in materia di sostenibilità, qualità della vita e comunità. È tempo che il mondo ci conosca per la nostra gente e per ciò che può creare grazie al suo talento, alla sua visione e alla sua capacità di contribuire alla creazione di un futuro migliore. Il Premio Imagen de Chile cerca di riconoscere e valorizzare questo talento di agenti attivi di un'immagine positiva del Paese", ha dichiarato il direttore esecutivo di Imagen de Chile, Constanza Cea. 

I Premi Imagen de Chile prevedono due categorie: Premio Immagine Aziendale del Cileche mira a riconoscere un'azienda che rappresenta il messaggio di mostrare il nostro Paese a partire dal suo talento imprenditoriale e dal suo modello di business per creare un futuro migliore e Premio Immagine del Cile Spiritoche intende premiare una persona che rappresenta il messaggio di mostrare il nostro Paese attraverso il suo talento e la sua esperienza con l'obiettivo di creare un futuro migliore.

I criteri di selezione per questo premio includono: essere di nazionalità cilena (Spirit Award), essere costituiti in Cile (Company Award), essere legati all'origine e alla presenza internazionale, oltre a incarnare i valori del marchio del Paese: legame con il futuro (creare un futuro migliore grazie al proprio talento), imprenditorialità (innovazione, connessione con il resto del mondo), qualità della vita (incorporare la necessità di essere community friendly, rispettando quindi la propria comunità e cercando di migliorare la vita di coloro che la abitano) e cittadinanza (attenzione all'ambiente e alla parità di genere). 

I 10 finalisti (cinque per categoria) sono stati scelti attraverso i gruppi di lavoro organizzati da Imagen de Chile, nei settori dell'innovazione e dell'imprenditoria; della vita e della cultura; del turismo e dello sport; della scienza e della conoscenza; del business e dell'export. Ora la decisione spetta alla comunità virtuale di Imagen de Chile, che attraverso Instagram(@MarcaChile) e Facebook(Marca Chile) ha tempo fino al 24 febbraio. 24 febbraio per scegliere il vincitore di ogni categoria.

I candidati al Premio Spirit Image of Chile sono i seguenti:

PAOLO BORTOLAMEOLLI: Direttore d'orchestra

Punto di riferimento mondiale della musica classica e Direttore Associato della Los Angeles Philharmonic, Paolo Bortolameolli ha un calendario di concerti attivo in tutto il mondo. Oltre al suo incarico a Los Angeles, è anche Direttore Principale Ospite dell'Orchestra Filarmonica di Santiago e Direttore Artistico dell'Orquesta Sinfónica Esperanza Azteca (Messico). Importante divulgatore, è il creatore del programma Ponle Pausa e di una serie di conferenze disponibili su YouTube, tra cui il suo TED Talk a New York, nonché autore del libro di successo RUBATO: Procesos musicales e di una playlist personale. Oltre ad aver diretto tutte le più importanti orchestre del Cile, Paolo è stato premiato quattro volte dall'Associazione dei Critici d'Arte come direttore d'orchestra dell'anno sia nella categoria sinfonica che in quella operistica. 

 

KOMAL DADLANI: Co-fondatore e CEO Lab4U

Komal Dadlani è un biochimico cileno con un master in biochimica conseguito presso l'Università del Cile. Nel 2013 ha fondato Lab4U per democratizzare la scienza e cambiare il modo di insegnarla con un laboratorio in tasca attraverso gli smartphone. Oggi Lab4U è presente in America Latina e negli Stati Uniti e ha un impatto su oltre 100.000 studenti con i suoi prodotti Lab4Physics, Lab4Chemistry e Lab4Biology. Komal è stata premiata con il Cartier Women's Initiative Awards, il Toyota Mother of Invention Award, il MIT Technology Review 35 Under 35 Leaders in LatAm, Ashoka Fellow, Young Global Leader dal World Economic Forum e ha ricevuto riconoscimenti internazionali da New York Times, Forbes, People Magazine, CNBC e BBC per il suo lavoro in Lab4U.

 

ALESSIO KALERGIS: Professore e ricercatore presso la Pontificia Universidad Católica de Chile

Alexis Kalergis è professore ordinario presso la Facoltà di Scienze Biologiche e Medicina della Pontificia Universidad Católica de Chile e ha conseguito il dottorato di ricerca in Microbiologia e Immunologia presso l'Albert Einstein College of Medicine di New York; ha completato due borse di studio post-dottorato presso l'Albert Einstein e la Rockefeller University. Dirige il Millennium Institute for Immunology and Immunotherapy, un centro internazionale di eccellenza nella scienza traslazionale. È stato consulente di comitati governativi e legislativi e membro del comitato scientifico consultivo dell'ICGEB (Agenzia delle Nazioni Unite). È a capo di un progetto di studio scientifico e clinico di uno dei vaccini COVID19 più avanzati. Inoltre, è direttore dello studio scientifico-clinico del vaccino Sinovac, che ha portato alla fornitura preferenziale, prioritaria e anticipata delle dosi necessarie per la campagna di vaccinazione di massa contro il COVID-19 in Cile.

 

HELEN KOUYOUMDJIAN: Vicepresidente esecutivo di Fedetur.

Helen Kouyoumdjian, attualmente ricopre la carica di Vicepresidente esecutivo di Fedetur. Ha conseguito un Master in Gestione del Turismo presso l'Università Carlos III di Madrid ed è stata Capo Divisione e Investimenti presso il Sottosegretariato del Turismo. In tale funzione ha diretto l'esecuzione della promozione turistica nazionale e internazionale del Cile, lo sviluppo di nuove destinazioni ed esperienze e la certificazione delle competenze lavorative. Nel suo ruolo all'interno di Fedetur, è stata incaricata di rappresentare l'industria turistica del Paese nell'ambito della Federazione turistica sudamericana. Ha inoltre partecipato a eventi internazionali come relatrice ospite per presentare la portata del turismo in Cile. Helen è stata anche direttore generale della Corporación de Promoción Turística de Chile (poi ribattezzata Turismo Chile) e direttore commerciale di Crowne Plaza Hotels America Latina e Caraibi.

 

AURELIO MONTES: Presidente di Vini del Cile

Aurelio è una delle personalità più riconosciute nell'industria vinicola cilena per essere stato uno dei protagonisti dell'internazionalizzazione del prodotto e per il suo percorso come fondatore e socio principale di Viña Montes, una delle più prestigiose cantine cilene. Si è laureato in Agronomia ed Enologia presso l'Università Cattolica. Dopo anni di lavoro presso Viña Undurraga e Viña San Pedro, nel 1988 decise di fondare Viña Montes, convinto che la qualità che si poteva ottenere nei vini cileni potesse essere apprezzata e stimata in tutto il mondo. Quel sogno è diventato presto realtà e oggi è un esempio e una guida per le aziende vinicole cilene da seguire. Tra il 2013 e il 2015 è stato anche vicepresidente della Società Nazionale dell'Agricoltura e dei Vini del Cile, con particolare attenzione ai mercati esteri. Oggi è presidente di Wines of Chile per il secondo mandato consecutivo. 

 

I candidati al premio Cile Image Business Award sono:

Ruota il mondo

Wheel the World è una start-up che mira a rendere il mondo accessibile attraverso cambiamenti culturali e infrastrutturali. Mappando, organizzando e mostrando informazioni accessibili su gowheeltheworld.comWTW consente alle persone con disabilità, ai loro amici e familiari di trovare alloggi ed esperienze accessibili in tutto il mondo. Quello che è iniziato come un viaggio a Torres del Paine è diventato non solo una soluzione di viaggio per le persone con disabilità, ma ha dato potere e ispirazione ai viaggiatori con disabilità per esplorare il mondo senza limiti.

 

Loto

Azienda la cui missione è produrre e progettare eventi musicali dal vivo di livello internazionale, creando esperienze indimenticabili che contribuiscono alla felicità e ai sogni del pubblico e dei collaboratori, in armonia con la società e l'ambiente, contribuendo sempre allo sviluppo della cultura in Cile. Centinaia di artisti hanno partecipato ai concerti e ai festival della società. È il produttore responsabile del Lollapalooza Festival in Cile, che nel 2011 ha lasciato per la prima volta gli Stati Uniti con un evento storico in Cile, riunendo ad oggi più di 1,4 milioni di persone. 

 

Viña Concha y Toro

Più di 135 anni segnano l'inizio della grande traiettoria che ha trasformato Viña Concha y Toro in un'azienda leader a livello mondiale nel settore vinicolo. in un'azienda leader a livello mondiale nel settore vinicolo. Attualmente è il principale esportatore di vini in America Latina e uno dei marchi vinicoli più importanti al mondo, con una presenza in oltre 130 Paesi. mondiale, con una presenza in oltre 130 Paesi. Le sue origini produttive in Cile, Argentina e Stati Uniti conferiscono ai suoi vini carattere e identità, dando vita a una grande famiglia di marchi unici e globali, riconosciuti in tutto il mondo. famiglia di marchi globali unici, riconosciuti in tutto il mondo per la loro qualità, innovazione e sostenibilità, innovazione e sostenibilità.

 

Kura Biotech 

Azienda cilena di biotecnologie con sede a Puerto Varas e negli Stati Uniti, leader mondiale nello sviluppo e nella produzione di reagenti enzimatici per il rilevamento di farmaci, presente in oltre 15 Paesi e con clienti come la Mayo Clinic, l'FBI e i Giochi Olimpici; trasforma gli scarti delle industrie marine in input di livello mondiale. Partecipa anche al settore della proteomica e della genomica, dove è stata la prima azienda cilena a sviluppare kit PCR per il rilevamento di Covid-19, oggi utilizzati da oltre 50 laboratori pubblici e privati in tutto il Paese.

Il loro scopo è "creare prodotti biotecnologici di qualità superiore in modo diverso, per essere una forza per il bene nel mondo". Lo fanno principalmente attraverso il programma Give Back e la Lichen Foundation, creata da Kura, che riceve ogni anno il 2% del fatturato lordo. Questi fondi vengono investiti per finanziare progetti di aiuto sociale nei settori dell'infanzia, dell'istruzione e dell'ambiente, che a loro volta vengono scelti e gestiti dagli stessi "kuriani". Dalla sua creazione ad oggi, sono state sostenute più di 40 iniziative nella regione di Los Lagos.  

 

Rinnovare il Cile 

La Fundación Rewilding Chile, già Tompkins Conservation Chile, è una fondazione senza scopo di lucro, eredità di Douglas e Kristine Tompkins, che all'inizio degli anni '90 decisero di dedicare la loro vita alla conservazione della bellezza e della biodiversità della Patagonia cilena per contrastare la crisi dell'estinzione delle specie e dei cambiamenti climatici. Attraverso un lavoro di collaborazione, la fondazione ha creato 7 parchi nazionali e ne ha ampliati altri 3, posizionando la Rotta dei Parchi della Patagonia come un punto di riferimento mondiale nella conservazione su larga scala, grazie alla sua bellezza paesaggistica, alla fauna e al patrimonio culturale. Attraverso il Rewilding o restauro ecologico, l'obiettivo è quello di ottenere ecosistemi completi attraverso il ripristino di foreste e steppe e la gestione attiva di specie a rischio, come l'huemul e il rea.

Altre notizie correlate
03 maggio 2024 #Cile sostenibile
03 maggio 2024 #Cile sostenibile #Colonne

Newsletter

Immagine del Cile