22 aprile 2022 #CileSostenibile

Reforestemos segna un decennio con un traguardo di 1 milione di alberi piantati

Impostazioni di accessibilità

In occasione del suo decimo anniversario, la Fundación Reforestemos ha pubblicato un documentario che racconta la storia della più grande campagna di riforestazione del Cile e il suo viaggio per raggiungere il milione di alberi nativi piantati.

Il 27 dicembre 2011 è stato osservato un pennacchio di fumo nei pressi del Lago Grey, all'interno del Parco Nazionale Torres del Paine. L'azione negligente di un turista ha causato uno dei più devastanti incendi boschivi mai registrati in Cile, con quasi 18.000 ettari bruciati. È da questo evento che è nata "Reforestemos Patagonia", oggi Fundación Reforestemos, un'organizzazione presente in 11 regioni, 56 comuni e 3 Paesi; con una comunità di oltre 350.000 mila persone e 5 mila volontari.

Nell'ambito della Giornata Mondiale della Terra e a 10 anni dalla sua creazione, la Fondazione Reforestemos ha pubblicato un documentario che ripercorre le diverse tappe che l'organizzazione ha attraversato, dal compito titanico di ripristinare la foresta nativa di uno dei luoghi più incontaminati del mondo, al successivo lavoro di ripristino di aree degradate dagli incendi, così come di aree di alto valore ecologico, raggiungendo oggi il grande traguardo di 1 milione di alberi piantati.

"Questo 22 aprile è un giorno per riflettere sulla conservazione della biodiversità e sul riscaldamento globale, ma è anche un'occasione per mettere in luce chi - come Reforestemos - sta facendo la differenza oggi", ha dichiarato il direttore esecutivo di Imagen de Chile, Constanza Cea. "A Imagen de Chile siamo orgogliosi di far parte del lavoro di Reforestemos, non solo attraverso la nostra alleanza strategica, ma anche con la Foresta di Imagen de Chile, con la quale abbiamo contribuito a dare visibilità a questa crociata", ha aggiunto il direttore esecutivo di Imagen de Chile.

Se volete vedere il documentario, cliccate qui.

Altre notizie correlate
03 maggio 2024 #Cile sostenibile
03 maggio 2024 #Cile sostenibile #Colonne

Newsletter

Immagine del Cile